Considerazioni Tecniche


 

(dedicato alle ragazze che giocano a pallavolo a Montodine)

 

 

Si consiglia di vedere  i videoclip di azioni offensive raccolti nel sito del mitico palleggiatore STORK .

(Poichè si scaricano da un sito americano vi consiglio di guardarli 2 volte in modo che alla seconda si veda alla velocità giusta)

 

Video

http://www.storksvolleyball.org/clips.shtml

 

 


Pallavolo

 

La pallavolo è costituita principalmente dai seguenti gesti tecnici:

1.      Bagher                                               (di ricezione, di difesa)

2.      Alzata                                       (frontale, rovesciata, laterale)

3.      Attacco                                           (schiacciata, pallonetto..)

4.      Battuta                (piedi a terra o in salto, rotante o flottante)

5.    Muro                                                                (a 1, a 2, a 3 , ...)

  

Tutte queste gestualità  presentano  peculiarità comuni  :

 Evidenziamo alcuni aspetti

 

1)       Bagher (di Ricezione  )

  1. Lettura del colpo                     : osservazione del braccio del battitore;

  2. Massima attenzione               : osservazione della palla dalla battuta all’ impatto

  3. Posizione d’attesa       :            posizione di difesa rivolta verso il battitore ,braccia aperte, palmi verso l’alto, leggero sbilanciamento in avanti,                               
                                                  posizione comoda e  rilassata per uscire rapidamente dalla stessa

  4. Valutazione della traiettoria  : chiamata: mia / corta / / out

  5. Spostamenti                            : frontali, laterali ,ampiezza e stabilità degli appoggi       Attenzione ai conflitti !!!

  6. Equilibrio                                 : distanza dei piedi , spalle sulla perpendicolare delle ginocchia,

  7. Esecuzione del colpo            : braccia tese, ampiezza del piano di rimbalzo , presa sicura delle mani, gestione  forza con le gambe

  8. Gestione delle difficoltà         : palla corta -> ginocchio a terra, tuffo , ..

  9. Precisione                               :  palla nelle mani dell’alzatore

2)   Alzata del palleggiatore

 

1.       Lettura della traiettoria                            di ricezione /appoggio /difesa ; (gestione delle chiamate)

2.       Spostamento sotto la palla                    spalle sulla linea delle ginocchia

3.       Equilibrio                                                  appoggi, salto verticale e torsioni

4.       Coordinazione braccia-busto-gambe   spinta da terra; in fase ascendente o di stasi nell’alzata in salto

5.       Altezza del punto di palleggio               dalla testa fino a braccia tese; da in ginocchio fino ad in salto

6.       Spinta delle dita e dei polsi                   velocità e simmetria

7.       Precisione                                               priorità: dentro le bande 1mt da rete x I° linea; 1m dentro x II

8.       Finte

9.       Lettura movimenti compagni                                                               

 

3)   Attacco(schiacciata)
 

1.       Lettura traiettoria palla             valutazione dell’alzata e scelta del momento di partenza

2.       Rincorsa                                     es. per i dx:  sx , dx-sx

3.       Stacco                                        aiuto stacco con movimento braccia  da dietro in avanti alto

4.       Elevazione e tempo di salto   dipende fortemente dalle qualità fisiche, il tempo dipende dal tipo di traiettoria in genere il riferimento è apice
                                                         parabola.

5.       Potenza attacco                        apertura del busto ; scioltezza articolare del movimento,rotazione veloce

6.       Manualità sul colpo                  lavoro di scapola, spalla; gomito e polso : chiusura del braccio interno esterno

7.      Ricaduta 

 

Lo stesso lavoro analitico si può fare per la battuta e per il muro, ma per non tediarVi troppo passo alle immagini.


 Ecco alcune immagini sulla ricezione, osservate le braccia, le gambe, lo sguardo

        

 

   
      

 

            


 


 


Il palleggio

osservate il lavoro delle mani, la  posizione della palla ....

          

 

           


La battuta

Una buona battuta nasce dalla consapevolezza di far bene ogni singolo movimento, percui la concentrazione prima della stessa è praticamente obbligatoria, anche solo per guardare ove mettere il pallone oltre la rete al fine di mettere in difficoltà le avversarie.

             

  


La schiacciata


Il muro      

             

  

o eventualmente si chiede aiuto



Homepage