Torna alla pagina dei fan clubTorna alla Home pagePallavolo Montodine Fan's club    


Nazionale femminile seniores

La nazionale campione d'Europa 2007
 

Oro

 
2009 Polonia Europeo Barbolini
2007 Nagoya (Jpn) World Cup Barbolini
2007 Lussemburgo Europeo Barbolini
2002 Berlino Mondiale Bonitta
2001 Tunisi Giochi del Mediterraneo Bonitta
1997 Bari Giochi del Mediterraneo Velasco
1991 Atene Giochi del Mediterraneo Barbieri
1991 Sheffield Universiadi Guerra
1983 Casablanca Giochi del Mediterraneo Giacobbe
1979 Spalato Giochi del Mediterraneo Tamura
 
 

Argento

 
2005 Zagabria Europeo Bonitta
2005 Sendai Grand Prix Bonitta
2004 Reggio Calabria Grand Prix Bonitta
2001 Varna Europeo Bonitta
1975 Algeri Giochi del Mediterraneo Bellagambi
 
 

Bronzo

 
2007 Ningbo Grand Prix Barbolini
2006 Reggio Calabria Grand Prix Bonitta
2005 Almeria Giochi del Mediterraneo Mencarelli
1999 Roma Europeo Frigoni
1989 Stoccarda Europeo

 

L'Italia è ancora campione d'Europa
La nazionale italiana di pallavolo femminile si è laureata Campione d'Europa (2009) bissando il successo ottenuto nel 2007 in Lussembrugo.
Dopo un torneo perfetto, durante il quale le ragazze di Barbolini hanno ceduto solamente due set, il successo finale è arrivato battendo l'Olanda nella Atlas Arena di Lodz con un secco 3-0, dopo un match dominato dall'inizio alla fine e mai messo in discussione.
Le ragazze italiane hanno subito messo le cose in chiaro fin dal primo set, vinto 25-16, con la Gioli a fare da mattatrice e le orange totalmente annicchilite.
 La reazione delle olandesi è arrivata nel secondo set, quando hanno raggiunto un massimo vantaggio di cinque punti, in quel momento la nazionale azzurra ha definitivamente spento le speranze della avversarie mettendo a segno un parziale di 9 a 1. Il break stende le olandesi che prima perdono il secondo set e poi alzano bandiera bianca nel terzo, quando l'Italia chiude 25-20 conquistando il gradino più alto del podio. Difficile stabilire quale possa essere la giocatrice simbolo di questi europei, visto che le varie Del Core, Piccinini, Gioli e Aguero hanno giocato tutte e livelli stellari portando tutto il gruppo ad un successo per certi versi atteso ma comunque difficile da raggiungere.
Per l'Italia è il secondo titolo assoluto in un europeo, dopo quello del 2007. La nostra nazionale vanta anche un Mondiale vinto a Berlino nel 2002.

PALLAVOLO COMUNICATO FEDERALE DEL 03 ottobre 2009                                                                                a cura dell'Ufficio Stampa Fipav
                                       Europeo femminile - ITALIA REGINA D'EUROPA
   ITALIA-OLANDA 3-0 (25-16 25-19 25-20)Stand on ceremony - Italy
ITALIA: Lo Bianco 4, Del Core 11, Barazza 9, Aguero 9, Piccinini 10, Gioli 14. Libero: Cardullo. Ortolani. Non entrate: Rondon, Secolo, Merlo, Arrighetti. Allenatore:Barbolini.

OLANDA: Stam 7, Visser 8, Flier 9, Staelens C. 4, Wensink 7, Staelens K. 1. Libero: Van Tienen. Blom 1, Huurman 1, Grothues 1. Non entrate: Wijsmeier, De Kruijf, All. Selinger.

ARBITRI: Bieljc (Ser) e Rodriguez (Esp).
Spettatori: 13500. Durata set: 19, 22, 21.
Italia: bs 7, bv 7, mv 10, e 9.  Olanda: bs 8, bv 3, mv 3, e 9.

Lodz. Due anni dopo Lussemburgo l’Italia è ancora campione d’Europa. Lo Bianco e compagne in finale hanno travolto nel vero senso della parola l’Olanda, legittimando un torneo esaltante ed impeccabile. Grandissima prestazione delle ragazze di Barbolini che hanno coronato una stagione indimenticabile mettendosi al collo la terza medaglia d’oro dell’estate: dopo quella dei Giochi del Mediterraneo e dell’Universiadi, quella più prestigiosa questa europea.
PRIMO SET – Il primo parziale è tutto tinto d’azzurro. L’equilibrio si è rotto sul 13-13 quando l’Italia ha piazzato il primo break di tre punti. L’Olanda non ha saputo reagire e le azzurre sono volate via 23-14, facendo vedere un gioco essenziale e concreto. Lo Bianco a parte qualche piccolissima sbavatura ha sfruttato al meglio le sue attaccanti, evitando di caricare di responsabilità la marcatissima Aguero.
SECONDO SET – L’Olanda non ci sta e cerca di riscattarsi subito. L’inizio del secondo set è tutto per le ragazze di Selinger, che approfittando di un momento di sbandamento azzurro accumulano sei punti di vantaggio (9-3), l’Italia stenta a ritrovarsi, ma quando lo fa il suo gioco diventa bellissimo. Dal 5-11 per l’Olanda non c’è più scampo. Il muro tricolore diventa insormontabile, la regia di Lo Bianco perfetta. Le azzurre rimontano, riducono lo svantaggio, operano il sorpasso sul 16-15 e senza fermarsi arrivano sul 23-18. Nel frattempo Tai Aguero è diventata protagonista la sua classe fa la differenza in tutti i fondamentali, mentre Cardullo si esalta in difesa. L’Italia chiude 25-19.
TERZO SET - L’Italia è divenuta come una belva che sente il sapore del sangue, l’Olanda non trova il modo di difendersi, l’Italia vola avanti e controlla qualsiasi reazione sino al servizio di Tai Aguero che sigla il punto del 25-20.
L’Italia è ancora campione d’Europa.

Europeo femminile - Le dichiarazioni della squadra azzurra nel dopo trionfo

BARBOLINI – “Sono felicissimo, perché ci tenevamo a confermarci. Prima dell’Europeo ci davano per favoriti e noi non ci siamo tirati indietro, vincere è difficile, rivincere ancora di più. Noi ci siamo riusciti e con merito giocando un Europeo eccezionale.”
CARDULLO – “Non siamo salite in alto in altissimo, riconfermarci campionesse d’Europa è una impresa grandissima e noi ci siamo riuscite credo con grandissimo merito.”
LO BIANCO – “Da fuori può essere sembrata una cosa facile, ma non lo è stato affatto. Per arrivare a questo punto abbiamo lavorato tanto durante questi quattro mesi, ma il frutto si è visto in campo. L’Olanda è una squadra che devi sempre tenere sotto, perché se gli dai spazio può essere pericolosa, molto pericolosa. Noi ci siamo riuscite. Decisiva la rimonta nel secondo la rimonta nel secondo set. È stata una impresa nella grande impresa. Siamo felici.”

PODIO EUROPEO - Prima della finale odierna l’Italia era salita già cinque volte sul podio di un Campionato Europeo, la prima volta per la medaglia di bronzo vinta nel 1989 a Stoccarda con Sergio Guerra in panchina; la seconda ancora per un terzo posto nel 1999 a Roma guidata da Angiolino Frigoni; la terza nel 2001 a Varna dopo aver perduto la finale per l’oro con la Russia e la quarta ancora per una medaglia d’argento a Zagabria nel 2005. In queste ultime due occasioni il ct azzurro era Marco Bonitta. La quinta, la più lucente quella d’oro conquistata nel 2007 a Lussemburgo da Barbolini e le sue ragazze.

16 -11-2007 L'Italia vince la coppa del MondoNazionale italiana
L'Italia chiude alla grande la Coppa del Mondo di Pallavolo Femminile ed onora fino in fondo la regola del 3-0, il punteggio riservato a tutte le avversarie ad eccezione della Serbia. Undici vittorie consecutive, 33 set vinti e 2 persi, una media di 17 punti a set concessi agli avversari è questo l'impressionante rullino di marcia delle ragazze di Barbolini
Il coach: "Una marcia trionfale"  
 

World Cup, la festa delle ragazze italiane

Barbolini, il generale tranquillo  Aguero, il fenomeno straniero
Italia campione d'Europa 2007

Women's Indesit European Championship: Italy celebrates first European Championship title

Barazza

Super aguero The libero: Cardullo

 

Manuela

The maestro : Leo Lo Bianco  

   The coach: Barbolini massimo

Aguero Gioli-Lo Bianco
CardulloTime oue Barbolini

Barazza Jenny  Antonella Del Core

Manuela Secolo

Aguero  Ortolani Serena
europeo 2007


Campionesse Europa 2007

Campionesse del mondo 2002

   Le campionesse del mondo 2002          


Torna alla pagina dei fan club  Torna alla home page