torna al fanclubTorna alla pagina iniziale del fanclub FoppaPedretti Volley Bergamo


Qs pagina è dedicata alla mitica FOPPA, la squadra di pallavolo femminile di Bergamo , che grazie all'oculata e attenta gestione della società  ha collezionato  in poco tempo numerosi successi, acquisendo di anno in anno popolarità.


  • Storico

La Fondazione
 

La società nasce a Bergamo nel 1991sull'idea di Mauro Ferraris con il nome di Volley Club Bergamo e sponsorizzata da La Mela d'Oro, sotto la guida dell'italiano Sbalchiero la squadra prende parte al campionato di serie B1 classificandosi sesta e conquistando subito il suo primo trofeo,la Coppa di Lega.
L'anno successivo la Foppa Pedretti diventa il nuovo sponsor, arrivano la seconda Coppa di Lega e la promozione in Serie A2
.
Il sito di riferimento è: volleybergamo.it

 
La Nobiltà
 

Nella stagione 1993/1994 nasce la tifoseria "Nobiltà RossoBlù"  mentre la squadra ottiene la seconda promozione consecutiva raggiungendo la massima serie dove,                 con il nuovo allenatore bulgaro Atanas Malinov, ottiene subito il quinto posto con seguente qualificazione ai playoff e alla Coppa CEV.
 

Il primo scudetto (stagione 95-96)

Il 1996 è l'anno del primo scudetto e della prima Coppa Italia, anche grazie agli arrivi in estate di giocatrici come Keba Phipps, Maurizia Cacciatori, Darina Mifkova
.
La prima Coppa dei Campioni (stagione 96-97)

La stagione 96/97 è l'anno dell' ein-plein, infatti viene bissato il successo in Campionato con l'aggiunta della Coppa Italia, della prima Supercoppa italiana e soprattutto della prima Coppa dei campioni.

SEGNI DISTINTIVI     Le maglie ROSSOBLU, il carattere coriaceo, i tifosi, il canguro "Foppy",  lo spettacolo sempre    


  • Notizie varie

   Dati società

       Palmares
 
 

   Scudetti    

 7

96, 97, 98, 99, 02, 04, 06,

Trofei Nazionali

 10

 

 

 

5

Coppa Italia

5

Supercoppa italiana

Trofei Europei  

 8

 

 

 7

Coppa Campioni / Champions

 1

Coppa Coppa / Coppa CEV

Trofei Internazionali    

 

Società

VolleyBergamo

 

 

 

 

 

 

 

 

Fondazione

1991

Città

Bergamo

Paese

Italia

Presidente

Luciano Bonetti

 

Allenatore

Lorenzo Micelli

Federazione

FIPAV

Campionato

 A1

Confederazione

CEV

 

     
Cronistoria Palmares
1991/1992 Serie B1

Coppa di Lega

2001/2002 Serie A1

Scudetto

1992/1993 Serie B1

Coppa di Lega
Promossa in A2

2003/2004 Serie A1

Scudetto
Coppa CEV

1993/1994 Serie A2

Promossa in A1

     
1994/1995 Serie A1

5° classificata

2004/2005  Serie A1 1° in serie A1
Supercoppa it
Coppa dei Campioni
1995/1996 Serie A1

Scudetto
Coppa Italia

2005/2006 Serie A1 Scudetto
Coppa Italia
1996/1997 Serie A1

Scudetto
Coppa dei Campioni
Coppa Italia
Supercoppa it

2006/2007 Serie A1 Coppa dei Campioni
1997/1998 Serie A1

Scudetto
Coppa Italia
Supercoppa it

2007/2008 Serie A1 Coppa Italia
1998/1999 Serie A1

Scudetto
Coppa dei Campioni
Supercoppa

2008/2009 Serie A1 Coppa dei Campioni
1999/2000 Serie A1

Coppa dei Campioni
Supercoppa it

2009/2010 Serie A1 Coppa dei Campioni
2000/2001 Serie A1

1°in serie A1


-stagione 2009/2010-


  • Title

FOPPA CAMPIONE d' EUROPA Women’s CEV Indesit Champions League Final        Cannes, France, April 4, 2010.

La Foppapedretti è sul tetto dell'Europa della pallavolo femminile per la settima volta, la seconda consecutiva.
Le orobiche piegano in finale Fenerbahce Istanbul 3-2 e si confermano le più forti d'Europa.
Per le fortissime turche è il primo ko stagionale tra campionato (22 vittorie), coppa di Turchia, Supercoppa e Champions League (10 su 11 con oggi).


    --spazio x slider in costruzione--


                             La squadra più forte vince e nelle partite di final four la Foppa ha dimostrato che quando entra in campo cattiva e concentrata è la più forte

La foppa ed i tifosi Foppa, Campione d'Europa

Micelli, il condottiere

i premi sono a dimostrarlo

La Picci, 5 volte campionessa d'Europa, sempre con la Foppa Pedretti, eletta miglior giocatrice delle finali, premio strameritato alla luce della prestazione sontuosa in tutti i fondamentali lungo tutta la partita e a mio avviso anche e soprattutto a fronte del quarto set allorchè con la squadra in calo, si è sobbarcata sulle spalle il gruppo trascinandola con 4 punti consecutivi che sono serviti a far capire alle compagne che non era il caso di mollare ma che anzi ci si doveva ricaricare per affrontare con più coraggio e grinta il quinto set. Strepitosa .

Picci 5 volte campionessa europea a squadre Super Picci eletta MVP della manifestazione

 La Leo Lo Bianco, da anni per tutti la miglior alzatrice al mondo, perfetta in ogni occasione, ancor di più quando il pacchetto arretrato le offre palloni da doppio più.  
 E qui passiamo ai difensori, già detto della Picci, siamo al martello ricettore Antonella Del Core eletta miglior ricevitrice a fronte dell' 86% di positività nella finale        (pur pagando un momento di stanchezza fra la fine del terzo e l'inizio del quarto set), senza contare che oltre a ricevere a mostrato tutta la sua classe anche in attacco. Verace .Siamo giunti così alla Merlo, eletta miglior libero, autrice di difese straordinarie, sia su palloni forti al corpo che lontani e recuperati spesso con tuffi incredibili. Gioiosa.

Leo Lo Bianco, best setter Antonella Del Core, best receiver  Merlo, Best libero  


  

 


Che dire poi dei tifosi della NOBILTAROSSOBLU. Guidati dal mai domo Paolo e dai suoi fidi alfieri. Fantastici

Ho avuto la fortuna di partecipare alla trasferta e di godere delle vittorie in semifinale ed in finale, insieme a loro,
 è stata una piacevole scoperta, ho scoperto ragazzi appassionati, tifosi veri ,
     che ringrazio vivamente e pubblicamente per le emozioni vissute in onore ed in favore della squadra
     che da par suo ci ha reso ancor più felici con una vittoria sudata ma decisamente meritata.

    
Segnalo pertanto con rispetto il loro sito: www.nobiltarossoblu.com    

       

  •  Foto     per chi volesse vedere altre immagini  segnalo i link: FOPPA 2010   e per lo scorso anno FOPPA 2009



  • Best Player                                 Final Four Champions league 2010
                                      Most Valuable Player: Francesca Piccinini         - Volley BERGAMO
                                      Best Scorer:               Ekaterina Gamova              - Fenerbahce Acibadem ISTANBUL
                                      Best Spiker:               Nadia Centoni                    - RC CANNES
                                      Best Server:               Natasa Osmokrovic             - Fenerbahce Acibadem ISTANBUL
                                      Best Blocker:             Victoria Raava                     - RC Cannes
                                      Best Receiver:           Antonella Del Core         - Volley BERGAMO
                                      Best Libero:              Enrica Merlo                   - Volley BERGAMO
                                      Best Setter:               Eleonora Lo Bianco        - Volley BERGAMO


  • Extra                                                    per gli amici stranieri
    One year after their title in Perugia, Volley BERGAMO finished again on the top of the podium of the CEV Indesit European Champions League   by beating Fenerbahce Acibadem ISTANBUL in a breathtaking five setter.
    Teams demonstrated their class in front of 4’500 delighted fans and supporters in Cannes’ Palais des Victoires on Sunday (4/4) evening.

The winner is  : BERGAMO FOPPAPEDRETTI

In the final encounter of this year’s CEV Women’s Indesit Champions League, Fenerbahce Acibadem ISTANBUL reached the first technical timeout with a two-point lead, 8-6, after some good work at the net by Captain Rasna Cigdem on attack and block. The Italians were struggling with their wing attacks, and Seda Tokatlioglu scored a service winner with a powerful float-serve. Trailing 6-10, Volley BERGAMO started waking up with Del Core serving precisely, bouncing the Italians back to 11-all. But the game still stayed on a lower level in the beginning as both teams acted nervously, sometimes hectically, committing to many unforced errors. Fenerbahce entered the second technical timeout with a one-point lead. Serena Ortolani fired wild on the right wing to move BERGAMO forward. Francesca Piccinini blocked for a 23-21 Italian lead, and Christiane Fürst brought up set point with a smooth smash trough the middle. Fürst again finished it with a block kill to give BERGAMO a 1-0 set lead.
Both teams were now playing high-class volleyball in the beginning of the second set with spectacular action and never ending rallies. Italian setter Lo Bianco served an ace to give BERGAMO a one-point lead at the first technical timeout. Ortolani showed persistence at the net to keep the Italians moving, and Piccinini’s block kill against Natasa Osmokrovic gave BERGAMO a 14-11 lead. ISTANBUL head coach Jan De Brandt called his first timeout, but the Italians kept cool with Ortolani’s sizzling spikes on the right, 18-14. Fenerbahce reduced the gap to two points due to an outstanding block kill from Ekaterina Gamova. The set now balanced on a knife’s edge with both teams showing stupendous volleyball. Erdem Eda sent it wide to give the Italians a three-point lead at 22-19. Ortolani battered BERGAMO to a first set ball at 24-21, and when ISTANBUL’s Osmokrovic touched the three-meter line one rally later, the Italians took a comfortable 2-0 set lead.
Things were still very tight in the third set as both teams kept a high rhythm of play. At 19-all, BERGAMO head coach Lorenzo Micelli called a timeout to give his players some new energy. Piccinini hammered one down to 21-20, but Seda leveled it again at 21-21. ISTANBUL’s setter Frauke Dirickx transformed in a left hand spiker to move the scoreboard forward in Fenerbahce’s favor, 23-21. Three epic rallies turned the Palais des Victoires into a gym of joy, and when Ortolani sent it wide at 22-24, Fenerbahce Acibadem ISTANBUL bounced back to 1-2.
Captain Rasna Cigdem gave the Turks a solid start to the fourth set with some well-placed serves, supported by a good block, to take a four-point lead at the first technical timeout. The Turks now played like champions, whilst BERGAMO lost the momentum. Gamova kept the pressure on the Italian defence with some powerful attacks, but Valentina Serena countered with a service ace. But it was already too late. Osmokrovic hammered two blistering winners through the porous Italian block to give the audience the pleasure of a fifth set.
In the tiebreak, best receiver awarded Antonella De Core moved BERGAMO ahead 6-3 to force ISTANBUL into a timeout. Osmokrovic was proving hard to contain, her crisp spikes from the right fizzing through the defence at a sharp angle. The Italians led 8-3 at the turnaround but could not pull away as Dirickx smashed one over. At 6-11, Gamova made a technical error and head coach Jan de Brandt called his second timeout in trouble down by five. ISTANBUL came closer with Osmokrovic to reduce the gap to three, 8-11. Ortolani brought up five match points at 14-9, and Arrighetti came on to serve. Fenerbahce tried to fight back, but Most Valuable Player Francesca Piccinini ended it on the left to bounce the Italians in heaven.

"After having won the first two sets, we were not focused a 100% anymore", said MVP and Bergamo Captain Francesca Piccinini at the press conference. "But we didn't let lose even when it was not easy to bounce back in the fifth set. It is a great feeling to give the club the seventh medal in the history of Champions League." Head Coach Lorenzo Micelli added: "There were three phases of the game: the first two sets, then set No. 3 and 4, and finally the tiebreak. Istanbul felt a little bit tired after their epic semifinal, that's why we started with a small advantage. I told my player to keep calm. They showed a perfect mentality, and deserved finally to win. I'm sure the audience saw the best two teams in Europe tonight."

Jan De Brandt, head coach of Fenerbahce Acibadem Istanbul, explained: "Bergamo knows how to play a final, even when they have to go to tiebreak. This was perfect publicity for volleyball today. I'm also very proud of my players and my staff, they did a great job during this weekend. Bergamo had an outstanding defense, it was almost impossible to score easy points. That's why my players felt tired at the end."


Stagione 2008/2009


FOPPA CAMPIONE d' EUROPA       2008/2009
La premiazione: Foppa Campione Il tetto d’Europa è ancora una volta rossoblu. perugia-29-marzo-2009
Nel match clou fra le due grandi favorite della rassegna pallavolistica europea,  la Dinamo Mosca si deve inchinare alla Foppapedretti  lasciandole lo scettro europeo.  (come nel 2007)
Sul 14-10 del V° set, la  Lo Bianco và in battuta e così alla prima delle quattro palle match si è alzato l’urlo:   siamo noi ,siamo noi,  i campioni d'Europa, siamo noi  ...              
La Foppapedretti delle debuttanti :  Ortolani, Merlo, Arrighetti, Bacchi, Araki e Camarda  alla loro prima finale di Champions League,   ha fermato la Dinamo Mosca delle super Gamova, Godina, Gioli, Kirillova, Sofranova ... conquistando il suo sesto trono europeo su sette partecipazioni,  (l’unica sconfitta è quella del  2002 contro il Racing Cannes. )

                                                                                                                                                                                         
Complimenti ragazze


  • x altre foto, notizie e statistiche della final four 2009 vai alla pagina : FOPPA 2009

  •   Foto 2009    

    • x molte delle foto si ringrazia D.Tarantini  che è sempre in grado di farci gustare ed apprezzare, qs magnifico sport

il contrasto La regina  -- Leo Lo Bianco

il gruppo  il muro contro la Gamova

Il talento - Francesca Piccinini  la forza indomabile  - Serena Ortolani

l'unione La grinta  - Del Core

La Merlo

  la coppa La gioia

 L'energia  - Barazza & Ortolani


Stagione 2005/2006


La Foppa è Campione d'Italia

BERGAMO - Che dire... Bergamo è campione d'Italia per la settima volta. Alla grande, dominando.           Dalla prima all'ultima palla. C'è poco da dire di questa finale, una gara 3 che le prilline non sono mai state in grado di giocare per davvero, nemmeno quando nel terzo set, per un momento, per un attimo solamente, la Foppa ha tirato idealmente i remi in barca e si è fatta recuperare e riportare in partita. Ma è stato un fulmine, uno scroscio di pioggia in una giornata che dentro al palasport è stata di sole per le padrone di casa, al contrario di quello che accadeva al di fuori.

Troppo forte questa Foppa per una Monte Schiavo che era arrivata qui con la spia della riserva già abbondantemente accesa. Vince Bergamo perché Leo Lo Bianco aveva voglia di vincere e ha fatto la differenza tra le due squadre. Una differenza netta, nettissima. Ha vinto Bergamo perché Jesi aveva incartato i violini dopo gara 2, anche se Togut ci ha messo il cuore, nonostante un ginocchio che sembrava un pallone, tanto era gonfio. Ma l'Elisa 'mundial' da sola poco poteva contro un organico che è una coperta lunga, lunghissima, abbondante e soprattutto capace di scaldare e far sognare. Ha vinto Bergamo con una Paggi che noi supplicheremmo di tornare in Nazionale, altro che panzane. Con Piccinini che viaggia a livelli da volley internazionale, con Poljak e Croce sempre più strepitosa, Gruen umile e capace di addattarsi a ogni esigenza del gruppo, come Secolo e Lehtonen. Con Fenoglio, che deve ancora entrare in perfetta sintonia con la società, ha spigoli dialettici da smussare, ma alla fine al primo anno da primo allenatore ha vinto Coppa Italia e Scudetto.

  •   Foto 2005/6

la capitana

il gruppo

il libero (90% infinale)

la tedesca

il fenomeno

la grinta e la veterana

il saluto alla curva

l'esultanza

la curva

la festa

la coppa

 Play Off: Numeri della Foppa e albo  

BERGAMO - Per la Radio 105 Foppapedretti Bergamo è il 20° successo a 0 sulla Monte Schiavo Banca Marche Jesi,
da quel primo confronto alla 6à. giornata della stagione 2001/02.

Settimo tricolore orobico dalla prima finale del 1995/96 (9 volte finalista su 11 stagioni).
tricolore per Piccinini e Gujska, per Barazza, Croce, Gruen, Paggi, Poljak, Secolo;
per Lo Bianco, Lehtonen e Ortolani. Primo successo tricolore per coach Fenoglio.

Per la città di Bergamo è il 10° successo al femminile (7 Volley bergamo, 2 Amatori Bergamo, 1 Alzano Bergamo)

Scudetto assegnato in appena 11 set giocati nella serie di finale.
L'ultima volta che sono bastate 3 gare al meglio delle 5 per conquistare lo scudetto è stato nella stagione 1993/94 (Matera vince su Modena).

 


la festa

Torna alla pagina iniziale del fanclub        torna al fanclub

Fanclub           Homepage